L’eredità

Vengo convocata dal notaio.  Chissà cosa vorrà da me. Signora, lei ha ricevuto un’eredità. Davvero? e da chi? Due signori che lei non conosce ma che la conoscevano bene. Sono stupita e non credo alle mie orecchie. Però sono quasi commossa dalla bontà di queste due generose persone. Incuriosita chiedo cosa ho ricevuto in eredità. Beh, due case, una in Toscana a Figline Valdarno ( mah, da dove salta fuori questo nome, so che esiste ma non ci sono mai passata) e un’altra in Liguria, non si sa dove esattamente. Sono felice specialmente per la Toscana, che adoro ( e chi non l’adora?).

Mi sveglio con il sorriso sulle labbra. Felice. Basta così poco, basta anche un sogno.

 


L’ereditàultima modifica: 2013-05-12T00:00:46+02:00da gattacenrentola
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento